Informativa sull'utilizzo dei cookie Questo sito Web utilizza cookie. Continuando a navigare nel sito, l'utente dichiara pertanto di acconsentire all'utilizzo degli stessi.

Domenica 24 Set 2017

Dott. Massimo Pricca

Studio dentistico

Avviso

Stampa

ORTODONZIA

La parola ortodonzia deriva dal greco e significa denti dritti (ortos = dritto, e odontos = dente). L'ortodonzia studia quindi le anomalie di costituzione, posizione e sviluppo legate a denti e ossa mascellari, con lo scopo di:

  • ripristinare la corretta funzionalità  dell'apparato masticatorio,
  • riportare il profilo facciale nella posizione più corretta possibile,
  • restituire al paziente un aspetto migliore.


L'ortodonzia quindi è una branca dell'odontoiatria che ha lo scopo di studiare le anomalie della posizione, costituzione e sviluppo dei denti e delle ossa mascellari al fine di ripristinare una corretta funzionalità dell'apparato stomatognatico.

 Il "trattamento ortodontico" normalmente viene richiesto dai pazienti per motivi estetici, ma lo scopo principale dell'ortodonzia è quello di attenuare, prevenire e, se possibile, eliminare completamente le anomalie, ristabilendo innanzitutto una corretta funzione masticatoria.Il mezzo principale di cura dell'ortodonzia è rappresentato dall'apparecchio per i denti.

Indossare l'apparecchio ortodontico non è piacevole per nessuno, soprattutto dal punto di vista estetico (anche se esistono soluzioni quasi invisibili), ma rappresenta un sacrificio che ripaga con risultati  di gran lunga superiori alla “sofferenza” patita, sia dal punto di vista estetico sia funzionale e a lungo temine.

 APPRECCHI FISSI E MOBILI

 Nei pazienti adulti con dentatura permanente ci si avvale di apparecchi  fissi, che possono essere rimossi solo dal dentista.

Questo trattamento utilizza forze meccaniche che permettono il riposizionamento dei denti. Talvolta l'ortodonzia fissa utilizza estrazioni strategiche di denti sani, per creare uno spazio che permetta il corretto riposizionamento dei denti non correttamente allineati.

L'ortodonzia intercettiva, detta anche ortopedica e/o funzionale, utilizza apparecchi rimovibili sfruttando le forze muscolari per guidare lo sviluppo delle mascelle e favorire il riposizionamento dei denti. Il nome di intercettiva deriva dal suo scopo, che è quello di intercettare le malocclusioni con una fondamentale funzione preventiva quando la permuta dei denti è completata e la dentatura è divenuta permanente.

L'ortodonzia, oltre agli apparecchi per i denti, spesso si serve di altre manovre: come la rimozione di alcuni denti in bocche decisamente troppo "affollate" o lo stripping dei denti (la limatura laterale di un dente per creare lo spazio necessario agli altri denti malposti).

 INFORMAZIONI E PREVENTIVI

 Contattare lo studio per fissare un incontro al quale parteciperà anche uno dei collaboratori di studio per l’ordodonzia, che vi saprà illustrare il percorso dell' intervento e i relativi costi previsti.